MENU

Galliano Magno, un convegno e una mostra alla Camera dei Deputati

Mercoledì 23 gennaio, a Roma, un convegno e una mostra documentaria riporteranno l’attenzione su Pasquale Galliano Magno, che fu definito “l’Avvocato di Matteotti” per aver difeso il deputato polesano nei processi a carico dei suoi assassini e mandanti. L’iniziativa, dal titolo “Una vita per la libertà, la legalità, la giustizia sociale” avrà luogo presso la Camera dei Deputati – Sala del Refettorio in via del Seminario 76 a Roma.

Pasquale Galliano Magno difese gli interessi di Velia (moglie di Giacomo) e dei suoi figli nel processo di Chieti, contro la violenza fascista, e nella sua vita di politico e di avvocato osteggiò sempre ogni forma di prevaricazione. Personaggio integerrimo e affascinante, fu sindaco di Orsogna nel 1920 e capo della Resistenza nel chietino negli anni in cui, dopo l’incontro con Matteotti, divenne convintamente Socialista Riformista.

Precorse Matteotti con il telegramma scritto a Mussolini nel quale denunciava i brogli elettorali e l’impossibilità di libere elezioni, argomento ripreso poi dall’on. Matteotti nel famoso discorso alla Camera.

Dopo la guerra, Galliano Magno fu anche Presidente del CLN in Abruzzo, presidente della “FEA – Ferrovie Elettriche Abruzzesi” e diretto interlocutore del ministro dei trasporti La Malfa, ma fu anche presidente dell’acquedotto Val Tavo, da lui fortemente voluto, direttore dell’Ospedale Civile di Pescara, amministratore unico dei beni dell’On. Giacomo Acerbo, a cui salvò la vita quando era Vice Prefetto Politico, pur non condividendone le idee e la fede politica.

Le vicende che hanno visto come protagonista Galliano Magno sono descritte nel libro curato da Claudio Modena, edito da Apogeo, dove il personaggio viene collocato nel suo tempo e nella Storia. Nel testo sono presenti, tra gli altri, gli interventi dello storico Mauro Canali e del prof. Angelo Sabatini, presidente della Fondazione “Matteotti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *