MENU

Giovani lettori crescono

E’ nato anche Rovigo, grazie alla collaborazione fra il Sistema Bibliotecario Provinciale e l’associazione Kiriku, il Gruppo di Lettura rivolto ai ragazzi dai 13 ai 19 anni “book lovers”. Per questo si presenta al suo pubblico come Gdl Teens, per parlare la stessa lingua, fatta di acronimi ed inglesismi.

Il libro, oggetto oscuro

L’iniziativa è stata presentata l’11 novembre nella sala messa a disposizione dalla Provincia, in quanto ente promotore ora, ma formatore in origine di educatori rivolti alla comunità giovanile appassionata di lettura.

Sara Bordiga, bibliotecaria di Rovigo, e Claudia Turolla, musicista e anima dell’associazione Kirikù, sono le “moderatrici” di questo gruppo.

Durante il primo incontro introduttivo Sara e Claudia hanno presentato l’oscuro oggetto “libro” che, anacronisticamente non ha un tasto on-off, che non si ricarica, che non usa la wi-fi, che non necessita di password o user-id, ma lo stesso capace di conquistare in fretta cuore e mente dei ragazzi.

Il Gruppo di lettura Teens

Il primo scopo del GdL sarà quello di discutere, condividere idee ed impressioni relative al libro scelto per essere letto, in compagnia o da soli, ad alta voce o in silenzio o anche solo “spiluccato”, come insegna Pennac, con i suoi “Diritti del lettore”. Insieme ci si confronterà con dei giudizi in merito, che possono essere sia positivi che negativi, tentando di motivarli per cercare di sviluppare nei ragazzi una certa attitudine alla critica costruttiva.

Se il libro scelto sarà di un autore straniero, sarà proposta anche la versione in lingua preferibilmente inglese, per capire quanto la traduzione possa essere fedele all’originale perché si sa, la lettura è fatta di parole ma anche di suoni.

Dalla lettura del libro si potrà passare ad un fumetto che ha lo stesso protagonista, oppure alla visione del film ispirato alla storia originale, dando così prova che la cultura è interdisciplinare.

I primi libri saranno selezionati “democraticamente” da Sara e Claudia, che cercheranno anche di suggerire la migliore edizione (particolare non trascurabile se si tratta di autore straniero), per poi far crescere il gruppo anche nella scelta consapevole di titoli adatti ai partecipanti.

Sarà possibile anche fare un “gruppo d’acquisto” del libro, nel caso non si provvedesse personalmente o se non ci si rivolgesse all’efficiente servizio del Sistema Bibliotecario. Sui volumi prestati, precisa subito Sara per deformazione professionale, non si possono fare sottolineature o apporre appunti a margine.

Giovani, sorprendenti lettori

I ragazzi intervenuti al primo incontro erano una decina, di varia età, maschi e femmine, qualcuno da solo, qualcuno accompagnato dal genitore. Al primo titolo proposto, un grande classico che ha dimostrato di avere una vita oltre al libro, A Christmas Carol, si è sentito un primo commento “io l’ho già letto”!

Bello, bellissimo, questi ragazzi leggono veramente, e sono anche desiderosi di dire cosa piace e cosa no, o di cimentarsi nella lettura del testo in lingua originale!

La sfida lanciata dall’associazione che raccoglie le iscrizioni al Gdl alla mail apskirikurovigo@gmail.com sembra ardita, se ci si attiene all’immagine stereotipata dei ragazzi della “genenerazione Z”, ma, le esperienze di altri gruppi simili nella realtà regionale sono dalla parte dei giovani, che si sono rivelati (incredibilmente) capaci di sorprendere. Con questa lodevolissima iniziativa gli adulti stanno dimostrando di credere nelle giovani generazioni, e questa è un’opportunità imperdibile: avere un luogo in cui trovarsi, due “amiche grandi” che possono consigliare, un gruppo di amici vecchi e nuovi con cui condividere l’interesse della lettura, non sono occasioni da lasciarsi sfuggire.

Appuntamento allora una volta al mese, preferibilmente di lunedì dalle 18.30 alle 19.30 in sala Celio a Rovigo, partendo da lunedì 9 dicembre!

Paola Piccolo

18 novembre 2019

One Response to Giovani lettori crescono

  1. Manlio Padovan ha detto:

    Guud lac, che buona fortuna ormai lo si dice ai mone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *