MENU

Il Museo della Cattedrale di Adria: la sfida dei musei di nuova generazione

Adria e le sue bellezze sono di nuovo in evidenza. Al centro dell’attenzione, in particolare, il nuovo Museo della Cattedrale: questo mese ne ha scritto Debora Tosato, storica dell’arte, in storiedellarte.com.Secondo l’autrice, esso si trova di fronte a una sfida duplice: come museo di nuova generazione (è stato inaugurato nel 2015), da un lato deve entrare nel panorama culturale del suo territorio. E non solo come una meta per chi viene da fuori: il Museo della Cattedrale e gli altri nuovi musei dovranno anche, nel tempo, “radicarsi nel contesto di appartenenza e… divenire presidi di memoria collettiva e strumenti di conoscenza per i cittadini e le nuove generazioni”, scrive Tosato.

Ma poi, come museo ecclesiastico, esso ha anche “…il difficile compito di ‘parlare’ con un linguaggio ‘moderno’ di temi e contenuti che affondano nel mistero, nella fede, nel sacro, nei riti e nelle consuetudini”. (Leggi l’articolo)

Realizzare tutto questo non è facile, ma il Museo della Cattedrale di Adria sembra avere i requisiti per vincere questa sfida.

Debora Tosato è storico dell’arte presso la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso.

(Foto di John Volpato)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *