MENU

“In calmissima luce”, con Giorgio Mazzon nel Delta del Po

Il Ponte del Sale – Associazione per la Poesia e l’Amministrazione Comunale di Rosolina realizzano un omaggio all’artista polesano Giorgio Mazzon, a un anno dalla prematura scomparsa (1 luglio 2017).

Mazzon, uno degli ultimi maestri della millenaria bottega veneta (pittore, scultore, decoratore, scenografo, fotografo), ha affidato all’associazione Il Ponte del Sale una serie di immagini fotografiche dei luoghi del Delta del Po, particolarmente intense e struggenti.

Le 36 immagini donate agli amici sono state raccolte in un volume insieme a testimonianze poetiche e letterarie, prova tangibile di un dialogo vitale tra le arti.

Il volume, stampato in quadricromia su pregiata carta cotone, è un vero e proprio libro d’Arte e fa parte della collana L’Arca del Polesine che si propone di custodire i tesori della nostra tradizione, in lingua e in dialetto, per offrirli alle nuove generazioni in tutta la loro freschezza e forza.

La mostra, già presentata in prima assoluta a Rovigo all’Accademia dei Concordi lo scorso Maggio, realizzata in stretta collaborazione con la famiglia dell’Artista, sarà riproposta  a Rosolina (Auditorium Sant’Antonio, dal 12 al 16 Agosto) e a Rosolina Mare (Centro Congressi dal 20 Agosto al 15 Settembre).

In entrambe le inaugurazioni Marco Munaro presenterà il volume alla presenza dei poeti e degli scrittori coinvolti, le letture saranno affidate alla voce recitante di Andrea Zanforlin e Massimo Munaro.

Al termine, saremo lieti di offrire un brindisi a tutti coloro che vorranno partecipare alla celebrazione di un artista che come pochi ha saputo interpretare lo spirito della nostra terra. “Alla luce piace aprirsi non filtrare. / Ma inutile maestra fu agli umani”.

Autori: Giorgio Mazzon e altri

Titolo dell’opera: IN CALMISSIMA LUCE. Con Giorgio Mazzon nel Delta del Po, fotografie di Giorgio Mazzon, poesie e testimonianze a cura di Marco Munaro.

Contenuto: Si tratta di una serie di 36 fotografie realizzate da Mazzon in anni diversi e in diversi luoghi del Delta, soprattutto d’inverno, capaci cogliere il mistero di un luogo e la sua anima. Diversi poeti italiani (tra cui Giuliano Scabia, Nina Nasilli, Pasquale Di Palmo, Stefano Strazzabosco, Marco Munaro e altri) hanno per l’occasione scritto una poesia ispirata a una delle foto e all’artista. Inoltre il libro contiene le testimonianze di altri amici artisti.

Editore: Il Ponte del Sale, Rovigo 2018. Fondato nel 2003, Il Ponte del Sale è una Associazione culturale senza fini di lucro per la poesia, si è affermata in Italia come una delle case editrici di poesia più apprezzate. Per la sua attività culturale e di promozione della poesia ha ricevuto i premi: “San Vito al Tagliamento 2013” e “Premio Catullo 2015”.

Collana: L’Arca del Polesine n. 2. Nella stessa collana è stato pubblicato Cante d’Adese e Po e Bi Ba Ri Bò di Gino Piva (2016).

Sponsor: Con il contributo della Fondazione per lo sviluppo del Polesine in campo letterario, artistico e musicale e della Fondazione della Banca del Monte di Rovigo

Il volume ha già ottenuto numerosi riscontri positivi. Segnaliamo le recensioni di Anna Maria Farabbi e Andrea Temporelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *