MENU

Pensierini #12

A me pare che la cosa più brutta dell’avere dei figli siano i ricordi, perché sono tanti e vanno via troppo veloci e tu stai ricordando che era ieri che cambiavi i primi pannolini smerdati e tuo figlio ha già i brufoli e la sigaretta in bocca.

Poi quando sono bambini a me piacerebbe tanto essere bambino anche io e giocare con loro non come papà ma proprio come bambino nello stesso modo che lo sono loro. E invece non si può. Non si può perché essendo suo papà gli devo dire: non correre forte che ti fai male, quando a me anche adesso piacerebbe correre fortissimo solo che non c’ho più fiato.

E poi gli devo dire dai basta guardare il cartone animato che devi fare i compiti, quando il cartone che sta guardando è divertentissimo e i compiti li potrebbe fare anche dopo.

Eh, ma tutti gli psicologi lo dicono chiaro che se vuoi far diventare un bambino un adulto bravo e sereno gli devi dare delle regole, e ci mancherebbe se non hanno ragione, certo che ce l’hanno, tantissima.

Però sarebbe anche bello se anche i genitori facessero uno sforzo per imparare un po’ le regole dei bambini, perché non è mica vero che il loro mondo non ha delle regole. E allora magari se mettessimo insieme le loro regole con le nostre regole sarebbe più facile per noi non dimenticare come si sta quando si è bambini e per i bambini capire come si può stare a diventare grandi.

E adesso io mi vergogno un poco ma mi viene in mente una frase che non ha detto un filosofo, ma che la dicono sempre le candidate di Miss Italia, che sono delle gran fighe ma non sono tanto vicine alla filosofia; però quando le intervistano in televisione dicono sempre che bisogna impegnarsi per un mondo migliore e quando io penso ai bambini che crescono bene a me viene in mente quella frase li.

Articolo Precedente:
Articolo Successivo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *