MENU

Storia del profumo, profumo della storia a Fratta Polesine

Bella presentazione a Rovigo presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, della Mostra “ Storia del Profumo, Profumo della Storia “, promossa dal Comune di Fratta Polesine, dall’Università degli Studi di Ferrara ed il Polo Museale Veneto con il patrocinio della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo negli ambienti del Museo Archeologico Nazionale di Fratta, inaugurato nel 2009 nelle barchesse di Villa Badoer, che sarà visitabile dal 17 settembre 2016 al 26 febbraio 2017.

L’esposizione, curata da Federica Gonzato, Direttore del Museo Archeologico di Fratta e dalla Prof. Chiara Beatrice Vicentini della Facoltà di Farmacia dell’ Università di Ferrara e da Silvia Vertuani e da Stefano Manfredini, porterà tremila anni di profumi attraverso i loro preziosi contenitori, unguentari dell’età del bronzo poi in alabastro, pasta vitrea e ceramica decorata dell’età greca e romana, di cui un porta profumo Miceneo sarà il pezzo piu antico.

La mostra si aprirà con una sezione introduttiva sulla Storia del profumo in collaborazione con il museo del profumo e del Costume di palazzo Mocenigo a Venezia, poi ci sarà la sezione sul mondo dei profumi raccontato dalle fonti archeologiche, quindi il mondo dei profumi attraverso i secoli dai codici di tre secoli, e la pubblicità con manifesti liberty, calendarietti profumati etichette ed altro campionario odoroso.

Nell’ultima sezione ci sarà un percorso olfattivo con gli albarelli da farmacopea che conterranno essenze profumate che potranno essere annusate sollevando i rispettivi coperchi, in quanto in origine i farmacisti erano anche profumieri per preparare ad esempio sacchettini contro la peste da tenere sotto i vestiti o nella maschera del medico della peste, con il suo becco da uccello con rostro adunco riempito di essenze medicamentose per proteggersi contro i miasmi e i pericoli mortali dell’epidemia del 1630 a Venezia.

Non mancherà una stazione multimediale con la reiterpretazione di ricette Estensi con il contributo della Biblioteca Ariostea, in quanto la Cosmast di Ferrara è la scuola di Cosmesi più antica in Italia. La Mostra sarà corredata da iniziative ed eventi collaterali come laboratori e visite guidate per le scuole, una cena con “ I profumi della Tavola “, la Maratona Fotografica di Fratta Polesine sul tema dei profumo, un convegno con farmacisti ed operatori sanitari ed un concerto inaugurale il 18 settembre con un ensemble di violoncelli che suonerà musiche ispirate alle sensazioni odorose legate a specifiche composizioni musicali.

La mostra sarà visitabile con il regolare biglietto del Museo Archeologico o con la Fratta Card e la prima domenica del mese l’accesso sarà libero e gratuito come per tutti i musei statali. Allora perchè non profumarci un po’?

Info:
www.comune.frattapolesine.ro.it/museo-archeologico-nazionale.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *