MENU
palco d'onore

“Tosca” al Teatro Sociale di Rovigo, il 15 dicembre

Mancano pochi giorni al secondo appuntamento con la Stagione Lirica del Teatro Sociale di Rovigo, che prevede la messa in scena di una delle opere più amate dal pubblico, venerdì 15 dicembre alle 20.30 infatti il sipario del Teatro Sociale si alzerà su Tosca di Giacomo Puccini. L’opera sarà replicata domenica 17 dicembre alle 16 e verrà presentata in anteprima agli studenti mercoledì 13 dicembre alle 16. Anche per questo spettacolo non manca l’appuntamento con il Teatroragazzi che ha già il tutto esaurito e grandi richieste anche per il “dietro le quinte”. La presentazione dell’opera sarà giovedì 14 dicembre alle 18 al Ridotto del Teatro Sociale, a cura di Luigi Costato. Il dramma pucciniano vedrà nei panni della protagonista Gabrielle Mouhlen, soprano olandese che ha più volte interpretato questo ruolo, della quale la critica apprezza la grande facilità nel settore acuto e la corposità lungo tutta la gamma vocale. Al suo fianco ci sarà, come Cavaradossi, il tenore padovano Cristian Ricci mentre il baritono Mauro Bonfanti interpreterà il crudele Barone Scarpia. Completano il cast Italo Proferisce nel ruolo di Angelotti, Angelo Nardinocchi che sarà il Sagrestano, Claudio Mannino come Sciarrone, Blagoj Nacoski nel ruolo di Spoletta e Francesco Toso che sarà il Carceriere. La direzione dell’Orchestra sinfonica delle Terre Verdiane è affidata al maestro Simon Krečič, a dirigere il Coro Lirico Veneto sarà Flavia Bernardi mentre il Coro di Voci bianche Leopold Mozart di Rovigo verrà diretto da Francesco Toso. Regia, scene e costumi sono di Artemio Cabassi e le luci a cura di Marco Ogliosi. Si tratta di una coproduzione del Teatro sociale di Rovigo e della Fondazione Rovigo Cultura.

Gabrielle Mouhlen

Gabrielle Mouhlen sarà Floria Tosca

Per informazioni è possibile rivolgersi al botteghino del teatro chiamando lo 0425/25614 o scrivendo all’indirizzo teatrosociale.botteghino@comune.rovigo.it.

Articolo Precedente:
Articolo Successivo:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *