misantropie #restrizioni

La vite gira. Le restrizioni aumentano. Quasi ogni giorno. Non si può fare questo, non si può fare quello. Chi possiede un tapis roulant è fortunato. Chissà se è considerato un bene di prima necessità e i corrieri lo consegnano. Bisognerebbe leggere i decreti del presidente del consiglio dei ministri (i famosi Dpcm). Le disposizioni […]

Diario in tempo di pandemia /2

C’è un sole primaverile, oggi come ieri, ma fa ancora più caldo. In terrazza, fioriscono la forsizia e le viole del pensiero: bianche, gialle, viola, arancio. Tutto invita a uscir di casa, ma non si può e non si deve. Se piovesse, nessuno s’inventerebbe, con creatività tutta italica, pittoresche scuse per andarsene a passeggio. Come […]

Un racconto di fantascienza

Stasera, affacciandomi alla finestra, l’aria della città mi è sembrata per la prima volta fresca e profumata. Mi ha colto lo stesso stupore, stamattina, quando ho portato mia figlia a guardare il panorama dal tetto del condominio, al settimo piano: ci ha sorvolati un falchetto, che volava a pochi metri sopra le nostre teste, sulla […]

misantropie #situazione

Carlo lo inseguivo da mesi e lui niente. Non rispondeva. Di rado anche ai messaggi. Dall’autunno, quando ha smesso di lavorare in un posto importante ed è andato in pensione, è sparito. Definitivamente. Niente consulenze, collaborazioni. Niente uscite pubbliche. Ci conosciamo da una trentina d’anni. È una persona vulcanica, colta, piena di risorse. Stimata. A […]

In questa isola non proprio felice

In questi giorni di forzato isolamento fisico, ho ripensato a quanti progressi ha fatto la medicina, soprattutto dopo la fine del secondo drammatico conflitto mondiale. Non si è trattato di un processo veloce, per la verità, perché ancora a metà degli anni Cinquanta del secolo appena passato, c’erano miei coetanei colpiti dalla poliomielite, dalla tubercolosi, […]