Sabato 11 giugno a Rovigo presso il secondo cortile del Monastero degli Olivetani, dalle ore 18.30 è prevista una Jam di Contact Improvvisation guidata dal grande e famoso danzatore Riccardo Meneghini, artista di calibro internazionale, componente di spicco della compagnia di danza di Carolin Carson. Protagonisti saranno gli allievi del Corso di Alta Formazione per Danzatori Contemporanei organizzato nell’ambito del progetto Arting Pot – Fusioni d’Arte.

La performance sarà seguita da un aperitivo con gli artisti, occasione per presentare ai convenuti il progetto e per discutere insieme delle opportunità di sviluppo artistico e culturale del Polesine.

“Arting Pot – Fusioni d’Arte” è un progetto promosso dal Circolo ARCI “il Tempo Ritrovato” in collaborazione con Cantieri Culturali Creativi, Legambiente e una ricca rete di partner. È sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando “Culturalmente 2015”.

Nato dalla constatazione che il Polesine sia terra ricca di potenzialità sotto il profilo culturale, artistico e ambientale, non pienamente sfruttate al fine di crearne volano di sviluppo sociale ed economico, “Arting Pot – Fusioni d’Arte” si pone quali obiettivi prioritari l’incentivazione, nei cittadini, del desiderio di riappropriazione e fruizione dei luoghi, valorizzando le potenzialità inespresse del Polesine in chiave culturale, sociale e turistica e la riduzione del disagio sociale attraverso la valorizzazione delle differenze culturali.

Il linguaggio artistico, nelle sue diverse forme, sarà lo strumento per realizzare questi obiettivi.

 

FCRPR_Culturalmente_2013_ModA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *