Giunge per la prima volta in Polesine “In quanti modi t’amo, viaggio nel teatro alla ricerca dell’amore”, grazie ai ragazzi del Liceo “Bocchi–Galilei” di Adria, impegnati nel progetto di Alternanza Scuola Lavoro con l’Associazione Culturale Leonardo Da Vinci.

Le esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro stanno caratterizzando in questi mesi parte dell’attività didattica di molti Istituti Superiori anche nella provincia di Rovigo, soprattutto dopo che recenti disposizioni legislative ne hanno allargato l’applicazione anche ai Licei. “In quanti modi t’amo” è tra le molte e variegate esperienze svolte al al Liceo di Adria quest’anno.

L’appuntamento è per venerdì 26 maggio alle 21.00 al Cinema Teatro Politeama di Adria con gli attori dell’Associazione Ricreativa Culturale Sportiva dell’Università di Padova, che con la regia di Anna Maria Vezù, metteranno in scena l’opera teatrale ispirata all’amore degli illustri scrittori Brecht, Wilde, Goldoni, Browning e Shakespeare. L’idea, che nasce dall’omonima poesia di Elizabeth Barrett Browning, è quella di raccontare l’amore in tutte le sue sfaccettature: un amore tragico, romantico, ironico, grottesco, sacro e profano, fino ad arrivare a quello trascendente che tutto comprende in sé.

Trovando che sia un tema onnipresente nella storia del teatro, alcuni flashback daranno vita a scene d’amore intramontabili che i grandi autori hanno rappresentato dall’antichità ad oggi. Si accennerà al teatro classico passando poi per il medioevo e per i secoli successivi fino ad arrivare all’Ottocento. L’obbiettivo del progetto teatrale è stimolare nel pubblico una riflessione su come sia cambiata nei secoli la relazione sentimentale tra uomo e donna e la visione della figura femminile al suo interno.

Per l’occasione arte teatrale dialogherà con l’arte performativa grazie all’artista rodigina Miranda Greggio. L’installazione ”LOVE?”, ideata per l’occasione, nasce proprio dall’amore verso la bellezza, verso l’arte e prima ancora verso l’amore ma anche dalla domanda: “È davvero Amore?”. Il fiore, il candore, il gioiello, che saranno gli elementi costitutivi di questo momento artistico, rappresentano archetipi di femminilità e ne concettualizzano la delicata bellezza spesso violata.

L’iniziativa, gratuita e a prenotazione obbligatoria, è stata promossa dall’Associazione Culturale Leonardo Da Vinci, dal Liceo “Bocchi–Galilei” e dalla Pro Loco di Adria; in collaborazione con l’Associazione Ricreativa Culturale Sportiva dell’Università di Padova, Teatrando Giovani e Scuola in Scena, Cinema Teatro Politeama e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Adria.

Per informazioni e prenotazioni: info@associazioneleonardodavinci.it – fb.com/ass.culturaleleonardodavinci – tel. 335.1487556

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *