E’ il brano “Nero” dei Grace N Kaos il vincitore dell’edizione 2019 di “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty”, il festival che da 22 anni parla dei diritti umani con il linguaggio della musica e dell’arte. 

Il premio è stato consegnato alla band al termine della finale, che si è svolta domenica 21 luglio 2019 a Rosolina Mare. Gli altri artisti in lizza erano The Roomors, Giulio Wilson, Chiara Patronella e Chiara Effe.

Un brano contro il caporalato

“Nero è il colore che sporca il lavoro su questa terra” è l’attacco del brano, che denuncia il lavoro in nero e il caporalato, lo sfruttamento di migliaia di persone straniere nei campi e nei frutteti d’Italia, in violazione non solo dei diritti dei lavoratori, ma in generale della dignità umana. 

Il brano è realizzato in collaborazione con il rapper El Bombasin ed il trombettista Andrea Smiderle.

Ascolta il brano vincitore

Chi sono i Grace N Kaos

La band è nata a Rovigo nel 2008. Propone un crossover tra rock moderno ed elettronica, con testi in italiano, che spaziano dal quotidiano ai temi sociali contemporanei.

Hanno vinto il premio speciale della giuria a Rock Targato Italia (2014) con il brano “Piove”.

Hanno pubblicato due EP e l’album “Bambino” (San Luca Sound, 2018) e prodotto le musiche originali per le opere teatrali “Inferno” e “La fabbrica di cioccolato”, dirette da Roberto Pinato.

Si sono esibiti nel 2019 al concerto del Primo Maggio a Roma.

Il loro sito ufficiale è graceofficial.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *