Il fantastico cinema di Pupi Avati

Conversazione con Pupi Avati C’è un confine lieve, eppure ben definito, tra la realtà e l’immaginazione. Una linea che gli esseri umani possono attraversare, guadare, e poi, dirigere lo sguardo.Pupi Avati è un grande regista italiano che ha sempre visto nel cinema la possibilità di entrare nel fantastico, dove il tempo galoppa libero e le […]

Elisabetta Sgarbi e il suo EXTRALISCIO. Quando il cinema è una magnifica invenzione

Conversazione con Elisabetta Sgarbi Presentato pochi giorni fa alla Mostra del Cinema di Venezia, Extraliscio – Punk da balera di Elisabetta Sgarbi ha incantato gli sguardi.Il film era nel programma delle Giornate degli Autori e lei ha vinto il Premio Siae per il talento creativo. Una magnifica creazione di spazi, luci, movimenti.Tutto nasce dalla scoperta […]

Venezia 77. Il poetare ruvido di Emma Dante

Quando guardo il tempo scorrere davanti agli occhi, mi dimentico del mio.La strana percezione del tempo è ciò che più distingue le persone, ed è anche ciò che più le tiene vicine. Ieri mattina in Sala Grande mi sono dimenticata del tempo. Già ci aveva messo del suo il solito viaggio nella luce del primo […]

Venezia 77. Tussy e Lyudmila nella Storia

Due donne distanti nel tempo e nel temperamento. Le ho viste alla Mostra in questi giorni.Colpiscono perché sono donne dentro la Storia con una limpidezza senza scampo, però ruvide, screpolate, provate dal tempo, segnate sul viso da una fatica indomita. Ieri si è scatenata una tempesta in isola. Ci ho poggiato i piedi e il […]

Venezia 77. Qualche voce umana

Al Lido l’aria è attutita, morbida come i fiocchi di cotone o lana cardata.Saranno i distanziamenti, i visi coperti, i numeri sfoltiti come si fa con i capelli. Tra i movimenti attutiti della Mostra è spuntata La voce umana, il monologo teatrale di Jean Cocteau del 1930, nella versione di Almodóvar The Human Voice.Trenta minuti […]