La frontiera sommersa. 7

Capitolo 7. Tabula rasa Giorgio aveva ottime ragioni di essere spaventato.Quello che Caterina reggeva in mano con insospettabile disinvoltura era un’arma. Uno di quegli orpelli da guerra che si vedevano in genere al telegiornale, in mano a qualche ragazzino dalla pelle scura in una delle tante carneficine esplose nell’area Mediterranea. La forma era semplice, quanto […]

La frontiera sommersa. 6

Capitolo 6. La resa dei conti Forse ciò che più spaventò Giorgio, quando Caterina estrasse quell’oggetto inquietante dal suo bagaglio, furono gli occhi di lei. All’improvviso il suo sguardo, che gli era sembrato malinconico e trasognato, ora pareva sprizzare scintille e braci. Erano occhi carichi di furia. E il sorriso sul suo volto non aveva […]

La frontiera sommersa. 5

Capitolo 5. Il camino spezzato L’enorme camino della centrale termoelettrica giaceva spezzato in due e riverso nell’acqua placida.Per decenni aveva svettato su tutto il Delta come un gigantesco obelisco di cemento armato, trionfale monumento all’arroganza e alla cupidigia, visibile a chilometri di distanza. Alla fine si era sfracellato come un tronco d’albero sotto i colpi […]

La frontiera sommersa. 4

Capitolo 4. Il porto di Ariano Caterina era un po’ delusa. Immaginandosi quegli acquitrini prima di partire, si era aspettata un viaggio avventuroso e irto di pericoli. Invece le era capitato giusto di avvistare una nutria intenta a solcare placidamente il pelo dell’acqua con il grosso muso peloso di fuori.Ma Giorgio glielo aveva spiegato, di […]

La frontiera sommersa. 3

Capitolo 3. Quando è cambiato tutto “Giorgio, lei si ricorda di quando tutto questo ha iniziato a cambiare?”Caterina fissava la monotonia di pozze d’acqua, piccoli canali, ciuffi di boscaglia, mentre tentava di ricostruire con i ricordi l’aspetto di quella pianura appena pochi decenni prima. Riusciva a sovrastare quella desolazione solo la fila ordinata dei tralicci […]