Si riapre la caccia ai migliori brani che abbiano saputo raccontare temi legati ai diritti umani nell’anno ormai concluso. Amnesty International e Voci per la Libertà invitano a segnalare gli artisti preferiti.

Dopo Daniele Silvestri, Paola Turci, Vinicio Capossela, Edoardo Bennato e molti altri, chi si aggiudicherà il Premio Amnesty Italia quest’anno? La sfida è aperta e chiunque può contribuire, segnalando all’associazione Voci per la Libertà una canzone pubblicata nel 2016, che riguardi il tema dei diritti umani.

La canzone deve avere queste caratteristiche: essere stata pubblicata nel 2016, composta da un artista italiano noto e riguardante tematiche legate alla Dichiarazione universale dei diritti umani.

Esempi? Negli scorsi anni il premio è andato a “Il mio nemico” di Daniele Silvestri (2003), “Pane e coraggio” di Ivano Fossati (2004), “Ebano” dei Modena City Ramblers (2005), “Rwanda” di Paola Turci (2006), “Occhiali Rotti” di Samuele Bersani (2007), “Canenero” dei Subsonica (2008), “Lettere di soldati” di Vinicio Capossela (2009), “Mio zio” di Carmen Consoli (2010), “Genova brucia” di Simone Cristicchi (2011), “Non è un film” di Frankie Hi-Nrg MC e Fiorella Mannoia (2012), “Gerardo nuvola ‘e Povere” di Enzo Avitabile e Francesco Guccini (2013), “Atto di forza” di Francesco e Max Gazzè (2014), “Scendi giù” di Alessandro Mannarino (2015) e infine, nell’edizione di quest’anno, “Pronti a salpare” di Edoardo Bennato.

Candidare il proprio brano preferito è facile: basta inviare una e-mail con il titolo e l’autore a info@vociperlaliberta.it entro il 30 gennaio 2017. Amnesty International Italia e l’associazione Voci per la Libertà selezioneranno le dieci più centrate e convincenti, che saranno poi vagliate da una giuria di addetti ai lavori (direttori di testate specializzate, giornalisti, conduttori radiofonici e televisivi, docenti universitari, referenti di Amnesty International Italia e di Voci per la Libertà). Il vincitore del premio sarà ospite nella ventesima edizione di “Voci per la libertà – Una Canzone per Amnesty”, il festival che si terrà a luglio a Rosolina Mare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *