Ti ho vista passando, dietro la vetrina di un bar,
vestita ancora del tuo tempo migliore.
Bella come il giardino di casa,
quando il vento spinge lontano le nuvole
e pulisce il cielo e ci lascia un sorriso, leggero,
nell’infinito andare dei nostri arrivederci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *