Dall’esperienza del Tinello veneziano a quella di (D’)ISTANTI il lavoro editoriale di Daniela Rossi, editor e consulente di alcune case editrici (tra le quali Apogeo Editore) si amplia e si adatta alle nuove modalità che ci impone l’emergenza che ci sta limitando negli spostamenti e nelle nostre abituali attività. Persona abituata a muoversi quotidianamente e a proporre iniziative in ambito culturale, a preparare libri destinati ad incontrare i lettori, a seguirne il cammino nelle presentazioni in luoghi pubblici e privati, sempre affollati e con un pubblico animato d’entusiasmo, anche Daniela in queste settimane interminabili ha dovuto adottare, come molti di noi, strategie alternative. Così, dall’accoglienza ineguagliabile del Tinello veneziano (che tornerà presto, più vivo di prima) si passa ad appuntamenti virtuali, costruiti con sapienza sulla rete, per proseguire coerentemente un cammino di diffusione della cultura che passa attraverso i libri, i loro temi e personaggi, e l’opera di chi li scrive (scrittori e scrittrici non solo veneti) e di chi li realizza e li propone al pubblico. Abbiamo intervistato Daniela Rossi mentre sta per prendere il via questa nuova interessante iniziativa.

Prima di parlare di (D’)ISTANTI dobbiamo fare un breve riferimento a “Il Tinello di Daniela&Cristina”. Ci spieghi brevemente di cosa si tratta?

Da molti anni collaboro con gli editori come consulente e curatrice editoriale, però amo anche accompagnare i libri anche dopo la loro pubblicazione, organizzando rassegne e incontri con gli autori; anche se non ho mai smesso di sperimentare formule originali e luoghi non istituzionali per le mie presentazioni mi sono sempre scontrata con la crescente difficoltà di attirare e coinvolgere il pubblico, così ho pensato che forse era arrivato il tempo di coinvolgere in questi incontri chi ha effettivo interesse e curiosità di conoscere e confrontarsi con l’autore del libro che ha letto, ricreando un’atmosfera più intima e partecipata, quella che solo una dimora privata, una casa, ti può dare. Quando a una delle mie presentazioni veneziane ho conosciuto Maria Cristina Vianello, appassionata lettrice, blogger e PR, chiacchierando di libri e di questa idea che da un po’ mi girava per la testa, ho trovato subito una persona che con entusiasmo e generosità ha aperto le porte del salotto di casa sua ed è diventata la mia partner del progetto “Il Tinello di Daniela&Cristina. Conversazioni libresche in un interno”, nato a Venezia nel 2018. Un progetto che si muove seguendo linee tematiche e propone la lettura di una selezione di autori che attraverso i loro libri offrano spunti di riflessione sul tema prescelto. L’incontro con le scrittrici e gli scrittori ospiti sono delle vere e proprie conversazioni. Il tratto distintivo che ho voluto dare a questo cenacolo contemporaneo è quello di dare visibilità soprattutto ai piccoli editori e agli autori che arricchiscono i loro cataloghi con libri interessanti e di spessore e spesso non hanno la diffusione che meritano.

Quindi a seguito del decreto ministeriale dell’8 marzo avete sospeso l’attività?

A onor del vero già a partire già dalla prima ordinanza del 23 febbraio, intuendo l’importanza di iniziare ad attuare quel necessario “distanziamento sociale”, il calendario degli appuntamenti de “Il Tinello di Daniela & Cristina” è stato momentaneamente sospeso, annullando l’incontro con Annalisa Boschini, autrice de Le Reggitrici, in attesa di capire che tipo di sviluppi ci sarebbero stati.
Mai avremmo pensato che di lì a pochi giorni qualsiasi tipo di appuntamento culturale sarebbe stato bloccato, compresi quelli che si svolgono in luoghi privati come il nostro; così la candela della lanterna, simbolo del nostro Tinello, è stata spenta e abbiamo sospeso tutti gli appuntamenti in programma. 
Io e Cristina però non abbiamo mai smesso di pensare a una trasformazione del nostro Tinello.

Così dopo quasi un mese e messo di pausa è nata (D’)ISTANTI. Cosa proponete con questa rubrica?

Come dico nella presentazione del progetto: la creatività non si può relegare in una “zona rossa”, quando il corpo è costretto a fermarsi si affinano e si attivano altri strumenti, ecco che entrano in scena: il cuore, la passione e l’empatia. I pensieri si liberano e danzano con la fantasia.

Fin dai primi giorni di chiusura di tutte le attività commerciali, comprese le librerie, abbiamo osservato il fiorire in rete di moltissime iniziative legate ai libri, alla lettura e all’editoria, tutte interessanti e pregevoli. Ma noi non volevamo limitarci a trasferire sulla nostra pagina facebook gli incontri con gli autori che proponiamo a Venezia, a casa di Cristina, sarebbe stata l’ennesima diretta che non sarebbe riuscita a diventare una soddisfacente versione virtuale del nostro Tinello.

Poi un giorno ci telefona l’autrice Silvia Andreoli, un’amica esperta di fiabe, che abbiamo ospitato molte volte nel nostro Tinello e ci propone di fare qualcosa insieme, qualcosa di nuovo unendo le nostre competenze. Da questa suggestione nel giro di pochissimi giorni è nata (D’)ISTANTI.

Quali sono le caratteristiche di (D’)ISTANTI?

Sono partita dal presupposto, condiviso in pieno da Cristina e Silvia, che dovevamo riportare l’attenzione sulle emozioni delle persone, regalando uno spazio in cui distogliere i pensieri dalla negatività quotidiana, alimentata anche dalle continue notizie angoscianti che arrivano in continuazione, specialmente via social, e ho proposto di puntare tutto sulla voce, e sulla narrazione di storie da ascoltare, non da guardare!
(D’)ISTANTI è voce. Le nostre tre voci che accompagnano l’ascoltatore tra le pagine dei classici, delle fiabe e della narrativa contemporanea. Perché vogliamo che menti, i pensieri possano viaggiare, fantasticare, liberi di spostarsi ovunque. (D’)ISTANTI, ora che siamo fisicamente distanti, vuole essere un caldo abbraccio fatto di parole, racconti, storie e fiabe! Ci saranno le letture, curate da Cristina, mentre le incursioni nell’affascinante mondo delle fiabe sarà affidato alla studiosa e scrittrice Silvia, mentre io curerò la presentazione del libro e del tema attorno al quale ruoterà la puntata e la parte dedicata ai classici e… mi occuperò anche della regia. Una bella triangolazione tra Venezia, Padova e Verona.

Nella presentazione si fa riferimento a un manifesto?

In realtà sono cinque punti per dare un’identità al progetto.
INCONTRI (D’)ISTANTI

  1. Vogliamo portare l’attenzione sulla persona, sul suo stato d’animo e sulle sue emozioni.
  2. Vogliamo parlare di sentimenti, emozioni, relazioni: saranno il nostro spunto per selezionare libri, autori e letture.
  3. Vogliamo far parlare i libri. Scegliamo tre brani tratti dai classici della letteratura, dalle fiabe, dalla narrativa contemporanea.
  4. Leggeremo per Voi, racconteremo storie per Voi.
  5. Vivremo (D’)ISTANTI INSIEME.

Cosa c’è del Tinello in questa rubrica?

Molte cose! La passione e l’entusiasmo delle conduttrici. Il giorno e la pagina FB: infatti le puntate saranno pubblicate il venerdì alle 19.30 sulla pagina facebook de Il Tinello di Daniela&Cristina,  e ovviamente, i libri e gli autori che avevamo già invitato nel programma di primavera.

Infatti, venerdì 17 aprile, la prima puntata sarà costruita attorno a Le Reggitrici. Donne d’acqua. Donne di fiume di Annalisa Boschini. Abbiamo scelto due racconti, con un riadattamento radiofonico, che saranno letti da Cristina, Silvia ci parlerà delle figure femminili nelle fiabe e io proporrò un classico della mitologia con una reinterpretazione in chiave contemporanea, ma altro non posso anticipare.

Bella l’immagine della copertina della rubrica!

L’illustrazione è magica e rispecchia l’anima del progetto, si intitola Stare insieme ed è opera di Alessandro Coppola, peraltro selezionata per il Concorso “Disegni al Sole 2019”. Voglio ringraziare ancora una volta Alessandro per averci concesso l’uso della sua splendida illustrazione e per aver realizzato la grafica della nostra copertina.

E permettetemi di ringraziare anche SintesiComunicazione di Padova per la consulenza e il prezioso supporto tecnico e per la splendida sigla che infonde serenità.

Allora vi diamo appuntamento a venerdì 17 aprile alle 19.30, collegatevi alla pagina Facebook “Il Tinello di Daniela&Cristina” per ascoltare la prima puntata di (D’)ISTANTI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *