Facciamocene una ragione

Durasse altri sei mesi sarebbe davvero bello. Per me, intendo. Auspicabile, ne sono certo, per gli altri.
Al di là dei muri di merda giornalistica – c’è anche il sito del Ministero della Salute e dell’OMS che rendono conto in maniera ufficiale… c’è gente che ci lascia la scorza – e del timore di dovere per forza affrontare una situazione che nessuno conosce davvero, percepisco possibili migliorie all’apparato sociale umano. Non potrebbe essere che così. Peggiorare ulteriormente vorrebbe dire smetterla di camminare in equilibrio sull’orlo del precipizio e saltarci dentro, con il piglio di chi sa cosa sta facendo, trascurando il fatto che la nostra specie non sa volare. 
Ho un sacco di roba nel frigo, una compagna con la quarta di seno (che amo), un cane di piccola taglia molto tranquillo, un giardino con un Fico, un Limone, un Lauro, un Nespolo, un Nocciolo, una lagerstroemia, un Caco e altre piante che mi piace e so come curare;  suono la chitarra e scrivo canzoni quando ne ho voglia, attività che mi fa passare del buon tempo; ho internet, Netflix, Spotify  e una libreria zeppa di libri che non ho ancora letto; una cantina con del vino buono e anche tante mascherine che mio fratello mi ha spedito dalla Cina (i cinesi ci aiutano?). Riesco quasi a comprendere Jovanotti che ci consiglia di stare a casa perché “stare a casa è bello” dal patio della sua mega cascina in Toscana circondata da 5 ettari di bellissima natura. Ho detto quasi! Non vivo in Toscana! Ah, beata spensieratezza. 
Tutto ciò che vive su questo pianeta sta morendo, in maniera più o meno lenta. Facciamocene una ragione. Nel frattempo, quando starnutite fatelo sul gomito e sulle dirette social fate quello che vi viene meglio, vi prego, e se proprio non siete sicuri che vi venga bene, non sentitevi obbligati. E ricordate: l’umanità non è così bella come la vorrebbero far passare, perché è troppo varia e il troppo, si sa, stroppia.

Ricky Bizzarro è musicista, autore, scrittore. Fondatore e leader della rock band Radiofiera con la quale ha pubblicato sette album in studio e tenuto centinaia di concerti in Italia, Europa e Cuba. È stato editorialista del quotidiano La Tribuna di Treviso. Ideatore e organizzatore di eventi, figura pubblica attiva nel dibattito culturale della sua cittá. Con Apogeo ha pubblicato il romanzo Fiera, dedicato al quartiere di Treviso dove è nato e cresciuto.

Lascia un commento