Il primo dicembre 1970 in Italia è stata approvata la Legge 898 sulla “Disciplina dei casi di scioglimento del matrimonio”.
L’associazione REM organizza un evento in diretta dalla sua pagina Facebook, martedì 1 dicembre 2020 alle ore 18.30.

Lo farà con Antonella Bertoli, presidente della commissione Pari Opportunità della Provincia di Rovigo, e con Massimo Ubertone, avvocato e scrittore, autore di L’estate dello storione, Apogeo Editore.
Ad introdurre e moderare l’incontro sarà Elena Cardillo; a Chiara Galdiolo sarà affidata la lettura di alcuni brani del romanzo.

La legge sul divorzio è uno strumento giuridico e sociale che ha determinato un passaggio storico importante, da un punto di vista legislativo e nelle relazioni tra le persone. Arrivare alla sua introduzione in Italia è stato un percorso accidentato e tumultuoso, determinato da un clima politico e sociale molto acceso che però, infine, ha sancito l’entrata in vigore della legge il 18 dicembre dello stesso anno.
A cinquant’anni dalla sua approvazione ha senso osservare in prospettiva il percorso fatto nel nostro paese, considerando che l’entrata in vigore della legge 898 ha messo in discussione una serie di norme fortemente sbilanciate su un concetto di “patria potestà” non solo genitoriale ma anche coniugale. E ha messo in movimento le relazioni familiari, tra i coniugi e rispetto ai figli.
Si tratta di uno strumento civile a disposizione delle coppie sposate che oggi, più che mai, deve confrontarsi con un concetto di famiglia diversificato e con le sfumature che compongono la nostra società.

Con Antonella Bertoli potremo riflettere sull’impatto della legge in Italia e sugli equilibri alla base della convivenza familiare, proprio in relazione al concetto di pari opportunità, così delicato e necessario alla convivenza civile.
Con Massimo Ubertone partiremo dal suo libro, L’estate dello storione, per inquadrare il clima che prendeva forma in Italia negli anni Sessanta in termini sociali, e per valutare quanto la norma sul divorzio sia equilibrata.

Una norma che disciplina innanzitutto il diritto delle persone a determinare il corso delle loro vite.

Antonella Bertoli ricopre l’incarico di presidente della commissione Pari Opportunità della Provincia di Rovigo. Nella sua vita professionale è stata insegnate e ha avuto una carriera in politica ricoprendo diversi incarichi.
Ama l’arte, scrive, dipinge, nel tempo si è occupata di molti progetti sociali e di volontariato.

Massimo Ubertone è avvocato e autore di diversi libri: Un’altra possibilità (Ed. Pontegobbo, 2010) vincitore del premio Città di Bobbio, Natale in famiglia (Ed. Cofine, 2010) vincitore del premio Vico del Gargano; con Apogeo Editore sono usciti nel 2014 Non pensare alle formiche e nel 2019 L’estate dello storione. Un caso per la zia Rosaria. Suoi racconti, vincitori o finalisti di premi letterari, sono stati pubblicati in diverse antologie.

L’evento ha il patrocinio della commissione Pari Opportunità della Provincia di Rovigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *