La collezione di Villa Marzolla, il parco di Villa Longhi, le opere della chiesa di Crespino e molte altre meraviglie tornano alla luce per le Giornate di primavera del Fai, che quest’anno si svolgono nel comune lungo il fiume Po.

E’ infatti dedicata a Crespino questa edizione delle Giornate, che in tutta Italia aprono al pubblico centinaia di luoghi poco conosciuti, spesso non visitabili, per tutto il weekend del 24 e 25 marzo 2018. Ad accompagnare i visitatori, i volontari del Fondo Ambiente Italiano.

Crespino, appoggiato ad una grande e maestosa golena sul Po, circondato dalla campagna polesana, offre al visitatore non solo l’ampia e suggestiva piazza principale, ma numerosi tesori di storia ed arte. Chi ha mai visitato il municipio? Chi conosce la chiesa, il museo della canonica o il museo delle acque?

La chiesa arcipretale dei Santi Martino e Severo, ad esempio, custodisce numerose opere di grande interesse. Più volte rimaneggiata (l’ultimo progetto è della fine del Settecento) conserva la pala “Madonna del Rosario” dello Scarsellino e un pavimento in ceramica con pesci della ditta “Ceramiche Molaroni” del 1929. Nel terzo altare a sinistra si trova la pala d’altare “Madonna col Bambino e Santi” del Garofalo. Nella sagrestia ci sono i bellissimi armadi del Bongiovanni e vari interessanti affreschi.

Merita una visita anche villa Marzolla, casa padronale risalente agli anni tra fine Settecento e primo Ottocento. Oltre ad un ricco giardino,villa Marzolla offre al visitatore anche la collezione etnografica del proprietario, tra cimeli e ricostruzioni di mestieri perduto.

Questo weekend sarà possibile conoscere anche villa Principi Pio Falco’ ora Longhi, un’altra casa padronale, che presenta interni suggestivi, un’ampia aia e un parco con piante secolari.

E per chi volesse raggiungere Crespino in bici, la pedalata è facile, alla portata di tutti e offre suggestivi scorci di campagna polesana, tra campi costeggiati da alberi, canali, minuscole strade. La Fiab – Amici della Bici di Rovigo organizza l’uscita su due ruote, con partenza alle 8.15 in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo e rientro verso le 18, dopo aver partecipato alle visite. Per informazioni, contattare l’associazione: il loro sito è www.rovigoinbici.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *