Il secondo articolo che ho realizzato per REM, in edicola e in libreria in questi giorni, è un’intervista a Nicola Gasparetto, storico dell’arte e autore del volume “L’anonimo del Novecento, pubblicato recentemente da Apogeo Editore e dedicato al critico Giuseppe Marchiori.

Con l’intervista, ho desiderato mettere in evidenza i retroscena del lungo lavoro di ricerca tra i documenti dell’Archivio Marchiori, custodito presso la Biblioteca di Lendinara.

A Lendinara infatti, si conserva l’intera corrispondenza del critico Marchiori, che, com’è noto, tesseva relazioni epistolari con i più grandi artisti di quell’epoca. Oltre alle lettere, sono custoditi i cataloghi delle mostre: non solo quelle presentate dallo stesso Marchiori, ma anche i cataloghi delle mostre cui era invitato, ormai volumi introvabili. I faldoni, chiusi in grandi armadi, celano piccoli tesori come: originalissimi biglietti d’invito presso gallerie storiche; dediche autografe da parte di artisti che hanno fatto la storia dell’arte del XX secolo; brevi annotazioni, che sono già dei capolavori in pillole della critica dell’arte; fotografie…

“L’anonimo del Novecento” quindi offre a tutti l’opportunità di dare uno sguardo in questi armadi e scoprire i piccoli tesori che custodiscono, appannaggio non solo degli storici dell’arte ma anche di coloro che vogliono conoscere la vita dei propri personaggi illustri.

rem button shop

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *