Il Comitato 20 x 100 x Elia è finalmente giunto al raggiungimento di tutti i suoi obbiettivi, primo tra tutti la pubblicazione della monografia dell’artista prematuramente scomparso nel 2005.

Grazie al successo del crowdfunding si è deciso, con il rimanente della somma raccolta, di procedere al riordino anche su web dell’opera di Elia e si è assegnato il compito tramite bando di borsa di studio all’artista visiva Clelia Rainone, che nello stile della monografia ha dato vita a un bellissimo sito (www.archivioelia.org), che ne racconta la vita e raccoglie le opere.

Il Comitato ha anche deciso di contribuire ad un progetto artistico di crowdfunding “SOS Sfratto“, certi, che gli investimenti in arte possano arrivare dal basso, esattamente come gli investitori del Comitato hanno ottenuto per il riordino dell’opera di Elia, fuori dai circuiti istituzionali e di mercato. E convinti che gli artisti possano essere indipendenti e liberi seppure in difficoltà.

L’ultima tappa sarà la chiusura con una cena sociale al Pozzo dei Desideri, allietati dalla musica degli Slangers, passati da Adria ai tempi del Carnera, locale storico che vedeva Elia tra i suoi fondatori.

Sarà l’occasione per ritrovarsi, per presentare il nuovo sito e per intrecciare memorie e amicizie con lo “zampino” di Elia. Appuntamento il 9 luglio, dalle 19.30 al Pozzo dei Desideri, in piazzetta Oberdan ad Adria. Per la cena sociale con piatti freddi e verdure il costo è  15€ (gradita la prenotazione: tel. 339.7550060)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *