Ha percorso più di quattromila chilometri tra Venezia e Capo Nord, ha raccontato la sua impresa in un libro e questo weekend sarà a Rovigo per presentarlo: Alberto Fiorin è l’ospite del secondo appuntamento de “La bici raccontata”, rassegna promossa dalla Fiab di Rovigo.

Sabato 25 novembre alle ore 21,15 nella sala polivalente di piazza Tien An Men, racconterà del suo viaggio seguendo “la rotta del baccalà”. Il piatto della tradizione veneta dalle origini nordiche è il motivo che fa mettere in sella Alberto e i suoi amici percorrendo ben 4.352 km dalla laguna veneta a Capo Nord.

Il viaggio è poi diventuo un libro, pubblicato da Ediciclo, che lo stesso autore presenterà direttamente al pubblico rodigino. Il vento dei fiordi narra proprio l’avventura dei sette ciclisti veneziani che, “risalendo” il mappamondo fino al suo punto estremo, superano il Circolo Polare Artico, toccando le magiche isole Lofoten per approdare fino ai 71°, 10’ e 21” di Capo Nord. Incontrano tradizione, passato, ombre, luci, sole, piogge, fiordi, isole, arcobaleni, nevi, renne, alci, balene, salite, sudore e vento, tanto vento.

Il viaggio si srotola su più piani paralleli: quello contemporaneo, in cui l’autore intraprende una sorta di percorso sentimentale alla ricerca di un nonno mai conosciuto, quello storico in cui si dipana la drammatica esperienza del navigatore veneziano del quindicesimo secolo Pietro Querini, e quello epico grazie al diario di Raffaele Gatti, giovane milanese che raggiunse il Circolo Polare Artico in bici nel lontano 1895.

A “La bici raccontata” sabato prossimo, insieme all’autore veneziano, saranno presenti i compagni di viaggio che condivideranno il mitico viaggio con gli Amici della bici di Rovigo e quanti interverranno all’incontro che si presenta quanto mai interessante.

 

Alberto Fiorin, veneziano, sfrutta l’energia pulita dei suoi muscoli per conoscere nazioni e popoli con un ritmo lento, che consente un contatto più intenso con le singole realtà. In sintonia con la filosofia degli Amici della bici Fiab ama intraprendere viaggi in bicicletta alla ricerca di itinerari con suggestioni storiche, letterarie, sportive o spirituali. E gli piace raccontarli.

Ha progettato e compiuto in bicicletta molti viaggi a pedali e alcuni grandi viaggi fino a Pechino, a Gerusalemme e a Capo Nord. Con Ediciclo ha pubblicato reportage a pedali e anche guide di percorsi a piedi, come quelle lungo la Via Francigena. È stato direttore artistico di “Ciclomundi”, il festival nazionale del viaggio in bicicletta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *