Quando parlando con Sergio Garbato gli spiegavo del mio bisogno a volte, di scrivere un pezzo assolutamente non previsto, perché avevo visto o sentito qualcosa che mi aveva colpito, lui mi rispondeva che anche per lui era così, e in questo modo doveva essere, perché non si scrive su commissione.

Ecco quindi la sorpresa della 36 esima edizione del Festival dei Popoli, nella Casa della Legalità e della Cultura a Salvaterra di Badia Polesine con il concerto Vox Populi- Democrazia e musica popolare del gruppo BEV, Bonifica Emiliana Veneta.

La band sul palco

Cinque musicisti di cui uno rodigino sicuramente perché era nei Piccoli Cantori di San Bortolo, quando da segretaria li accompagnavo nelle tournees, cioè Marco Dainese, diplomato in viola, piano e voce, Marco Mainini, emiliano, voce solista, chitarra piva, piffero, Alessandro Mottaran, piva, mandoloncello, cori, Walter Sigolo, fisarmonica, cori e Giorgio Panagin, contrabbasso.

Furlane, pavane, gighe, saltarelli

Una storia musicale di furlane, pavane, gighe, saltarelli delle quattro province di Piacenza, Genova, Alessandria e Pavia, alternate da una canzone ferrarese, convertita in dialetto di Reggio Emilia ed un canto popolare veronese molto struggente ed altre composizioni da loro arrangiate musicalmente, rifacendosi a pezzi tradizionali popolari.
Marco Mainini ha alternato i brani musicali con un racconto ironico sulla musica, gli strumenti usati in strada, dopo aver pagato la concessione del suolo pubblico come musicante, quelli permessi dai regimi, tipo il contrabbasso solo con l’archetto, ma non pizzicato, o l’Iso 3166-1, che fornisce i codici per i nomi dei paesi, ed altre informazioni interessanti sempre in ambito musicale,

Musica accattivante, intrigante, che ti fa venire una gran voglia di ballare o battere le mani a tempo, come ha fatto il pubblico che non ha osato alzarsi per una mazurca. I miei piedi non stavano mai fermi ed un ballo me lo sarei proprio fatto, in un momento lieve ma carico di significati storici, ben espresso da questi valenti musicisti decisamente appassionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *