La XXIII edizione di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”  si sposta a Rosolina Mare per le tre giornate clou del festival. Tre giornate che comprendono un variegato caleidoscopio di musica e di ospiti con Niccolò Fabi, Marina Rei, Margherita Vicario, Lercio e le finali del concorso per emergenti. Da venerdì 31 luglio a domenica 2 agosto, l’arena di Piazzale Europa a Rosolina Mare si trasforma in una grande festa di musica e diritti umani. A condurre le tre serate saranno gli storici presentatori Savino Zaba e Carmen Formenton, mentre, come già lo scorso anno, lo slogan di Amnesty International Italia sarà “Sui diritti non si torna indietro”, per ribadire la centralità dell’impegno in favore dei diritti di tutte e di tutti.

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito ma i biglietti che garantiscono il posto sono da prenotare online.
Per chi non potrà essere presente, tutti gli eventi del festival sono anche in diretta sulla Pagina Facebook di Voci per la Libertà. Domenica 2 agosto le finali del concorso e la premiazione di Niccolò Fabi sono in diretta anche su Delta Radio.

Venerdì 31 luglio si parte con la giovane ormai affermata Margherita Vicario il cui brano “Mandela”, che ha superato il milione di view su YouTube e di ascolti su Spotify, è stato nella decina delle nomination del Premio Amnesty International Italia sezione big proprio quest’anno.

Sabato 1 agosto sarà la volta di una stella della musica italiana come Marina Rei, cantautrice dalla grande sensibilità che è stata per ben due volte nelle nomination del Premio Amnesty Italia sezione Big ed è stata a fianco di Amnesty International per la campagna “Mai più spose bambine”. Quest’anno celebra i 25 anni di carriera con l’uscita del nuovo album di inediti “Per essere felici”.

Gran finale domenica 2 agosto con l’assegnazione del Premio Amnesty International Italia sezione Big a Niccolò Fabi per il brano “Io sono l’altro”, contenuto nell’album “Tradizione e tradimento” uscito a fine 2019. Fabi ha dichiarato: “Ho provato a parlare semplicemente dell’altro e della sua importanza. Di ogni altro che è il potenziale responsabile della nostra salvezza come della nostra infelicità, così come reciprocamente noi lo siamo della sua”. Nel pomeriggio alle 18.00 Fabi e il presidente di Amnesty International Italia Emanuele Russo incontreranno pubblico e giornalisti al Centro congressi.
Ma non solo musica al festival: nelle serate di venerdì e sabato anche gli interventi di Lercio Live, il primo spettacolo ideato e scritto dal più famoso sito satirico italiano con oltre 2 milioni di followers sui social. Telegiornali esilaranti, rubriche improbabili e il meglio del repertorio del sito accompagneranno gli spettatori in un divertentissimo viaggio all’insegna della sporca informazione, sempre in bilico tra realtà e finzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *