Dice Blaise Pascal: «Tutta la infelicità degli uomini viene da una sola cosa che è quella di non saper stare in riposo in una stanza». Non ci riusciamo. Due giorni dopo siamo di nuovo a cercare applausi. La compulsività del tempo ordinario rientra dalla finestra nel tempo straordinario. L’esibizionismo è figlio della presunzione. E forse anche un po’ della solitudine. Della paura della solitudine. Leggo il volantone di Pasqua di Comunione e liberazione, tratto da un pensiero di don Luigi Giussani: «Il vero protagonista della storia è il mendicante». Colui che chiede.

Una risposta

  1. Ecco perché CL è salita alle cronache giudiziarie per colpa dei mendicanti!
    La colpa è sempre delle classi subalterne.

Rispondi a Manlio Padovan Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *