Oltre seicento persone hanno partecipato alla Giornata Fai d’autunno a Trecenta, domenica scorsa. Un successo di pubblico lusinghiero per l’iniziativa

Sono arrivati addirittura in camper e con bici al seguito, i visitatori che hanno affollato le varie mete della giornata. Grande interesse per Palazzo Pepoli, il “Palazzon” di Trecenta, alla scoperta della storia delle vicissitudini relative a questo enorme fabbricato, alle famiglie nobiliari che lo hanno posseduto ed abitato e all’importanza che
ha avuto ed ancora ha per il territorio trecentano.

Anche i Gorghi, un luogo visitabile quotidianamente, hanno riscosso un grosso successo soprattutto fra i molti visitatori giunti da fuori provincia, in coda nel pomeriggio per ascoltare la storia delle origini di questi specchi d’acqua e le leggende che nascondono, e per raggiungere il Gorgo della Sposa, dove ammirare la sua bellezza naturale.

IMG-20171015-WA0008

Stupore anche tra molti trecentani, quando hanno scoperto che all’interno dell’Oratorio della Beata Vergine della Consolazione sono custodite due urne in maiolica con all’interno le reliquie di San Candido Martire, notizia scritta in archivi e libri storici che probabilmente era andata dimenticata. Con l’occasione, hanno potuto riscoprire quattro dipinti di Carlo Bononi contenuti all’interno dell’oratorio e della Chiesa di San Giorgio Martire, dipinti di inestimabile importanza sia per la qualità delle opere, sia per la riqualificazione del pittore stesso, a cui è dedicata una mostra monotematica a Palazzo Diamanti a Ferrara proprio in questo periodo.

Altra chicca della giornata riguardava il monumento di San Giorgio: in pochi infatti sanno che la statua esposta sulla piazza antistante la chiesa non è la prima realizzata. Una precedente statua raffigurante San Giorgio era stata distrutta da vandali ed abbandonata per trent’anni, prima di essere sostituita dall’attuale di Lorenzetti. La vecchia statua, ricostruita come un puzzle, si trova ancora oggi all’interno della canonica del parroco.

Domenica 12 novembre 2017 continua il percorso culturale del Fai Giovani su Carlo Bononi, con una passeggiata a Ferrara fra i luoghi che meglio rappresentano la sua arte. Per iscrizioni ed informazioni, si può seguire la pagina Facebook FAI Giovani Rovigo o scrivere a rovigo@faigiovani.fondoambiente.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *