Per dare spazio alla narrazione fatta di parole e immagini, il numero 27 della rivista REM propone la bella intervista di Marco Barbujani alle due autrici di “Il mare dentro. Parole per chi si nasconde” (Robin Edizioni, 2021): la scrittrice Eva Serena Pavan e l’illustratrice Roberta Andreoli.

È davvero un viaggio tra Adige e Po verso il mare, perché Eva Serena è cresciuta sulle rive del primo e Roberta su quelle del secondo fiume. Le accomuna la fluidità, lo sguardo attento e pensoso sopra e dentro l’acqua, uno sguardo interiore e allo stesso tempo molto tangibile.
Marco Barbujani conversa con loro sfogliando le pagine della raccolta, passeggiando tra parole e disegni, impressioni, stati d’animo e la consapevolezza degli spazi, della natura, del valore dell’acqua.
Due passaggi dell’intervista a Eva Serena Pavan e Roberta Andreoli, alle pagine 44 e 45 di REM 27:

Oggi è difficile parlare del mare senza che venga alla mente il suo innalzamento dovuto ai cambiamenti climatici…
E.S.: Fin da piccola sono stata molto sensibile alle tematiche ambientali, in un periodo in cui c’erano poche iniziative dal basso a favore dell’ecologia, e però oggi rimango stupita di quanta fatica ancora facciamo per cambiare le abitudini per cercare di salvare la nostra casa comune. Come ho detto prima, il mare è una cosa viva, abitata, in cui puoi rilassarti facendo il bagno ma da cui devi scappare anche solo per una medusa: insomma, il mare non è lì per noi, e va rispettato. Per questo motivo io credo che, comunque andrà a finire con il clima, avremo quello che ci meriteremo.
Roberta, uno degli aspetti che più saltano all’occhio nelle tue illustrazioni è la costante presenza di una forma geometrica nera – spesso si tratta di un triangolino – messa accanto alle figure a colori. Cosa c’è dietro a questa tua scelta stilistica?
R.: Il primo triangolo che ho disegnato, per il brano Luce, era nato come conte- nitore per la pianta, ma poi nei disegni successivi ha assunto un significato diverso. Messo accanto all’illustrazione, l’ho potuto usare per creare profondità, e poi anche per rappresentare il contrasto tra la razionalità del disegno geometrico e la fluidità dei colori, cioè la “tensione binaria” di cui ha detto Eva Serena poco fa riguardo al mare, bello ma terribile.

L’intera intervista si trova da pagina 43 a pagina 47 della rivista acquistabile nelle edicole, nelle librerie e online.

Dove acquistare REM

REM 27 è disponibile in tutte le edicole della provincia di Rovigo e si trova in vendita anche alle librerie Libri Appesi di Adria, Ubik di Rovigo di Piazza Vittorio e Fattoria ed Edera di Carta di Cavarzere. Si può anche richiedere tramite il sito di Apogeo Editore, a questo link.

Seguiteci su remweb.it e sulle pagine Facebook e Instagram di REM!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.