Ci avviciniamo alle elezioni, al di là della retorica si tratta di un appuntamento importante per il futuro del paese. La classe politica che ci ha governato negli ultimi trent’anni ha sostanzialmente fallito su tutti i fronti.

Le sole cose difese ad oltranza sono privilegi diretti ed indiretti della classe dirigente, dalle famose auto blu ai cosiddetti “vitalizi”. I responsabili di questo disastro si candidano nuovamente e chiederanno il voto agli italiani.

Per me è incomprensibile: in un paese dove si cambia distributore di carburante per risparmiare qualche centesimo, si licenzia l’allenatore dopo tre sconfitte, si divorzia per motivi discutibili, si tradisce il supermercato perché si trova una chiocciolina nella lattuga, la banda bassotti regna indisturbata.

E’ la sindrome di Stoccolma con un pizzico di masochismo e qualunquismo q.b.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *