L’infelice amore di Aida e Radamès tra moderni geroglifici e antiche suggestioni

È un mondo introspettivo quello che Francesco Micheli, direttore artistico del Macerata Opera Festival, ha deciso di creare per la regia di Aida, presentata al pubblico dello Sferisterio domenica 30 luglio. Una lettura che non vuole dare vita all’antico Egitto da cartolina, attraverso grandiosi apparati scenografici, ma piuttosto suggerisce soluzioni simboliche, lasciandosi guidare dai colori […]