Grande, grande “Joker” a Venezia 76

Quando Arthur Fleck ride sente un immenso dolore. Di giorno lavora come clown, la notte invece cerca di diventare un cabarettista di successo. Sua madre da quando era bambino continua a ripetergli che lui è nato per far sorridere gli altri. Arthur vive a Gotham City e soffre di un disturbo emotivo che lo spinge … Leggi tutto Grande, grande “Joker” a Venezia 76

L’affaire Dreyfus e i fantasmi di Jean Seberg

Proiezione stampa venerdì per J’accuse (L’ufficiale e la spia) di Roman Polanski e Seberg di Benedict Andrews. È un J’accuse dettagliatissimo quello che Roman Polanski stende dentro i rigorosi confini dello schermo e della sala cinematografica. L’unico spazio all’interno del quale dovrebbero muoversi lo sguardo e il giudizio di tutti in un festival internazionale di … Leggi tutto L’affaire Dreyfus e i fantasmi di Jean Seberg

Venezia 75. Il sogno di Jinpa, il fiume kazako e Buenos Aires

Quando vedo film tanto lontani da noi, lontani geograficamente ma anche per immaginario e paesaggi, mi sento confortata. La rappresentazione di territori e sguardi distanti dai nostri mi fa pensare a quanto oltre c’è. Perciò gioisco di cinematografie che difficilmente trovano spazio, non solo nelle sale, ma in noi. È accaduto con due film in … Leggi tutto Venezia 75. Il sogno di Jinpa, il fiume kazako e Buenos Aires

Venezia 75. Profezie e periferie

“I vampiri sono ricchi e fascinosi, gli zombi sono proletariato”. Il mondo di Zero si divide così e non ci sono dubbi. Zero vive da solo in una casa che somiglia a un magazzino dove stanno stipati sogni e disincanti. E ha quasi trent’anni. In verità non è proprio solo, lo spazio angusto dell’appartamento è … Leggi tutto Venezia 75. Profezie e periferie