Al Teatro Sociale di Rovigo è tempo di “Ariaperta”, stagione estiva che porta una ventata di cultura in città. Quattordici gli appuntamenti, in quindici serate e tante location, che inizieranno il 14 luglio con il TeatroRagazzi per concludersi il 27 agosto a villa Badoer di Fratta Polesine con “La serva padrona” di Pergolesi.
L’iniziativa è stata presentata il 18 giugno nella platea del Teatro Sociale, alla presenza dell’assessore alla Cultura Roberto Tovo e del direttore artistico Luigi Puxeddu, i quali hanno evidenziato le peculiarità della rassegna.
“Il fatto di trovarci qui oggi – ha esordito l’assessore Tovo – testimonia che questo è il luogo che vogliamo valorizzare per quello che rappresenta e vuole rappresentare. Speriamo di poterci ritornare presto, intanto diamo il via a una stagione all’aperto che coinvolgerà tanti luoghi ed è frutto di molti partner, collaborazioni artistiche e sponsor. Ringrazio tutti per averci creduto e sostenuto”.
Nel dettaglio del programma è entrato il direttore artistico Puxeddu. “La stagione estiva – queste le sue parole – è molto varia e si articolerà in ben quindici serate, toccando tutti i generi con tre serate di prosa, un concerto jazz, due appuntamenti di TeatroRagazzi, tre concerti lirici e uno di musica da camera, un balletto, l’opera barocca “La serva padrona”, l’opera da camera “Ante Lucem” e l’operetta “Cin Ci Là, coinvolgendo più di duecento tra artisti e tecnici”.

Diverse le sedi degli spettacoli, tre all’aperto e due al coperto: l’ex zuccherificio cittadino ora area Censer, la Piazzetta Annonaria, la suggestiva cornice di Villa Badoer, il Tempio della Rotonda e il moderno Teatro Studio.
“In luglio apriamo con “Tarabaralla”  di Elisabetta Garilli, offerto da Biper al giovane pubblico assieme ad un libro in omaggio – ha proseguito il direttore artistico – tre saranno gli appuntamenti dedicati alla prosa in collaborazione con Arteven che avranno come protagonisti Alessandro Bergonzoni, Gene Gnocchi e David Riondino insieme a Dario Vergassola”.

Seguiranno quattro concerti: “La notte delle chitarre” in collaborazione con Rovigo Jazz Club e altri tre dedicati alla lirica. Il primo di questi è intitolato “E lucevan le stelle”, in coproduzione con Musincantus e Cortina D’Ampezzo, sarà dedicato a celebri arie di Verdi, Puccini e Boito, con il tenore Fabio Sartori e il basso Riccardo Zanellato, la narrazione di Lella Costa su testi originali creati per l’occasione da Marco Schiavon e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta dal M° Gerardo Felisatti. I due successivi, rispettivamente in Piazzetta Annonaria e Villa Badoer, avranno come protagonisti gli artisti del cast che avrebbe dovuto cantare “Andrea Chenier” al Sociale la scorsa stagione, nello specifico Renzo Zulian, Leo An, Jasmina Trumbetas, Sofya Tumanyan, Enrico Di Geronimo, Irene Molinari, Lorenzo Izzo, Gaetano Merone e Francesco Napoleoni.

“Il mese di agosto – ha proseguito il direttore artistico – partirà con il balletto “Cenerentola, una storia italiana” su musiche di Rossini e Pizzardo della compagnia Fabula Saltica-Associazione Balletto Città di Rovigo su coreografie di Claudio Ronda. Continua anche l’appuntamento con l’operetta col titolo “Cin Ci Là” della Compagnia d’operetta Teatro Musica 900 di Stefano Giaroli”. Nel Tempio della Rotonda ci sarà l’anteprima del Festival internazionale Bartolomeo Cristofori, che si svolgerà poi a Padova in settembre, con “La trota” di Schubert su strumenti originali con l’Ensemble Il Tetraone. “Il secondo evento di TeatroRagazzi – così Puxeddu – vedrà la prima nazionale dello spettacolo “Zhuan Chi nella foresta di bambù” di Garilli Sound Project, mentre in prima assoluta sarà la nuova opera da camera “Ante Lucem” in coproduzione con il Teatro del Lemming: una scrittura scenica di Massimo Munaro sulle sette romanze op.127 per soprano, violino, violoncello e pianoforte su poesie di Alexander Block e altri estratti strumentali di Dimitri Shostakovich”. Gli interpreti musicali saranno il soprano Cristina Baggio e i giovanissimi Adele Viglietti, Edoardo Francescon e Andrea Mariani nella sede del Teatro Studio.

Chiuderà la stagione estiva “La Serva Padrona” di Pergolesi in un nuovo allestimento nel giardino della Villa Badoer con la direzione del M° Gerardo Felisatti, gli archi dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e la regia di Maria Selene Farinelli.

Questo il calendario completo degli eventi che inizieranno tutti alle 21.

Rovigo Piazzetta Annonaria
14 luglio – TeatroRagazzi “Tarabaralla. Il tesoro del bruco baronessa” scritto da Elisabetta Garilli e illustrato da Valeria Petrone.

Censer Rovigo Fiere
18 luglio – “Trascendi e Sali” di e con Alessandro Bergonzoni, regia Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi.

Rovigo Piazzetta Annonaria
21 luglio – “Quelli della Nog” (Night Of Guitars), trenta chitarristi rodigini in ricordo di Paolo Ambroso, in collaborazione con Rovigo Jazz Club.

Censer Rovigo Fiere
24 luglio – “E lucevan le stelle”, concerto lirico sinfonico con Fabio Sartori tenore, Riccardo Zanellato basso, Lella Costa voce recitante, Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, Gerardo Felisatti direttore d’orchestra.

Rovigo Piazzetta Annonaria
28 luglio – “Vissi d’arte, recital lirico con Jasmina Trumbetas soprano, Leo An baritono, Enrico Di Geronimo baritono, Irena Molinari mezzosoprano, Francesco Napoleoni tenore.

Fratta Polesine Villa Badoer
30 luglio – “Recondita armonia”, recital lirico con Lorenzo Izzo baritono, Gaetano Merone baritono, Sofia Tumanyan mezzosoprano e Renzo Zulian tenore.

Censer Rovigo Fiere
1 agosto – “Cenerentola. Una storia italiana…” con Compagnia Fabula Saltica, Associazione Balletto Città di Rovigo, coreografie Claudio Ronda.

Censer Rovigo Fiere
6 agosto – “Se non ci pensa Dio ci penso io” con Gene Gnocchi, regia Marco Caronna, con la partecipazione del chitarrista Diego Cassani.

Censer Rovigo Fiere
11 agosto – “Cin Ci Là”, operetta in tre atti, libretto di Carlo Lombardo, musiche di Virgilio Ranzato, Compagnia d’operetta Teatro Musica 900.

Rovigo Tempio della Beata Vergine del Soccorso
17 agosto – Festival Internazionale Bartolomeo Cristofori. Programma: Franz Schubert Quintetto in la maggiore La trota D 667 op. post. 114, Louise Farrenc Quintetto per pianoforte e archi nr. 1 op. 30, con Il Tetraone.

Censer Rovigo Fiere
20 agosto – “Raffaello, La Fornarina, Il Cinquecento e altre storie” di e con David Riondino e Dario Vergassola.

Rovigo Piazzetta Annonaria
22 agosto – TeatroRagazzi, prima nazionale di “Zhuan Chi nella foresta di bambù”, racconto di Elisabetta Garilli.

Rovigo Teatro Studio
24, 25 agosto – prima assoluta di “Ante Lucem”, una scrittura scenica di Teatro del Lemming su “Sette Romanze su poesie di Aleksandr Blok, op. 127” di Dmitrij Šostakovič.

Fratta Polesine Villa Badoer
27 agosto – G. B. Pergolesi, Concertino n.1 per archi e clavicembalo in sol maggiore, “La serva padrona” intermezzo buffo in due parti, libretto di Gennaro Antonio Federico, regia Maria Selene Farinelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *