Dopo due anni di stop forzato dovuto alla pandemia ritorna a Rovigo la VII edizione della manifestazione RoviGoto, che coinvolge la rete dei ristoratori, delle associazioni e dei fornitori che, tutti (ed è questo orgoglio degli organizzatori), hanno risposto con particolare entusiasmo.

RoviGoto prosegue dal 2013 il percorso culturale che unisce lo spirito enogastronomico polesano e il patrimonio storico-artistico del territorio. Nascono così i percorsi di degustazione Andemo, Stemo e Vegnemo, dedicati ai personaggi storici che hanno visitato e/o vissuto Rovigo nel corso dei secoli. Ciò allo scopo di arricchire i partecipanti di questa esperienza attraverso un viaggio che vuole far conoscere e apprezzare la cultura del RoviGoto, che abbraccia tutte le sfumature storico-artistiche, enogastronomiche e linguistiche del Polesine, in modo leggero e stimolante.

Ogni percorso di degustazione si comporrà di 6 tappe, che comprendono un antipasto, 2 primi, 2 secondi e il dolce. I 18 locali che aderiscono si sono incaricati di proporre l’abbinamento “goto / spuncioto” con i vini provenienti da Veneto, Trentino e Friuli, coinvolgendo ben 18 cantine diverse.

Ma RoviGoto non è solo cultura enogastronomica, è molto altro. La grande novità di questa edizione riguarda i personaggi storici e di particolare rilievo che hanno vissuto la città di Rovigo e la campagna circostante. Saranno raccontati attraverso i roll-up posizionati ad ogni tappa, dove i partecipanti potranno conoscerli e riscoprirli. Grazie alla collaborazione con l’associazione POPOUT verranno proposti nel pomeriggio di sabato 17 settembre due itinerari guidati alla scoperta della città e dei personaggi che l’hanno vissuta. Il primo consisterà in una passeggiata vivace nel cuore di Rovigo per conoscere le vicende dei luoghi più iconici della città, ricchi di fascino e storie curiose da raccontare. Il secondo sarà invece dedicato a due straordinari esempi architettonici cittadini, che nelle loro stanze hanno ospitato e continuano ad ospitare storie, amori e glorie. Sono Palazzo Venezze e Palazzo Angeli, che grazie alla disponibilità del CONSORZIO UNIVERSITARIO DI ROVIGO e del CONSERVATORIO FRANCESCO VENEZZE rimarranno aperti e visitabili.

Ma non è finita qui, perché in Gran Guardia è prevista l’esposizione del pittore Alberto Cristini. Un ringraziamento speciale va rivolto all’Assessore Tovo che ci ha aiutato a contattare l’artista, che metterà in mostra “Le Polesane”, le carte da “briscola” illustrate con disegni e simboli che rappresentano l’Alto, il Medio e il Basso Polesine. Quello di Cristini rappresenta un significativo tributo al territorio e attraverso il gioco ci sarà l’occasione di vedere e riscoprire la nostra storia.

Come ogni edizione poi, nei principali punti di degustazione, si esibiranno cinque gruppi musicali. Ecco allora sulla scena gli PSYCODRUMMERS (che sono con RoviGoto fin dalla prima edizione), i SALT&PEPPERS, il TRIO RSP ROSESTOLATO SCARPATI PERON, gli SWINGIN’ PEPPERS e il DJ LUCA MARROCCO; grazie a Gelateria GoDoT si esibirà infine un sesto gruppo, il Silvia Donati Quartet. Si passerà quindi dal ritmo degli PSYCO al Jazz, allo Swing, alla musica pop, al rock, all’elettronica, alla musica brasiliana. Uno spettacolo continuo. Una Rovigo in musica!

Ma RoviGoto non potrebbe esistere senza i locali che aderiscono e che con la loro disponibilità e voglia di mettersi in gioco propongono sempre interessanti novità gastronomiche. Gli sponsor, in particolare TEMAGROUP, offrono un importante contributo alla VII Edizione. Con loro ROVIGO BANCA, AGENZIA LA FONTANA, NUOVO COLORIFICIO ZAGATO, TECNOSERVICE, CALORCLIMA, POLARIS, UBIK E PREFER. E’ un dovere ringraziarli non solo per il contributo economico ma perché contribuiscono, dandoci fiducia, a valorizzare la città di Rovigo. Il penultimo ringraziamento va ai partner STUDIO PATH e TECNOCOPY per l’impegno nel supportare l’organizzazione contribuendo alla fase operativa e logistica e l’ultimo (ma non il meno importante) va alle istituzioni: al Comune di Rovigo, alla Camera di Commercio di Venezia e Rovigo e alla Regione Veneto, che hanno concesso il patrocinio e aiutato a seguire l’inevitabile iter burocratico.

Gli organizzatori sono molto orgogliosi dei passi avanti fatti dal 2013 per consolidare e rinnovare di anno in anno il RoviGoto, e dare la possibilità a sempre più persone di partecipare trascorrendo una bella giornata all’insegna della tradizione del gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.