Il Taccuino futile di Natalino Balasso è la rubrica di REM che storicamente sta in pagina subito dopo l’Editoriale. Un libriccino di appunti mentali che a sfogliarlo tutto ricostruisce una vita per piccoli eventi.
Piccoli nel senso di raccolti in una manciata di parole che fermano sulla pagina pochi essenziali dettagli di un fatto, un accadimento, una sensazione. Spesso lontani nel tempo, ma anche no.
Viene da pensare che questa lunga teoria di ricordi, segnalazioni, impressioni, scavi in profondità, perché sempre dopo aver letto il Taccuino futile si leva lo sguardo come da uno specchio dove stava riflesso un pezzetto di noi.
Su REM 25 Natalino Balasso sfoggia “Il megafono e la fede”, a pagina 7:

“Aveva voce gentile, don Giovanni, e un lessico amico della comprensione, tranne in rari casi nei quali si avventurava nell’oscuro gergo della setta della croce.
Il problema vero era che non riuscivo a vederlo in faccia e quel megafono, cristo, quel megafono emanava uno dei suoni più sgradevoli che io avessi mai udito.”

Natalino Balasso, attore e autore prolifico per teatro, cinema, tv, pagina, parte da questo mese di novembre con il nuovo spettacolo teatrale Balasso fa Ruzante (Amori disperati in tempo di guerre).

Dove acquistare REM

REM è disponibile in tutte le edicole della provincia di Rovigo e si trova in vendita anche alle librerie Libri Appesi di Adria, Ubik di Rovigo di Piazza Vittorio e Fattoria ed Edera di Carta di Cavarzere. Si può anche richiedere tramite il sito di Apogeo Editore, a questo link.

Invitiamo i lettori a seguire la nostra comunicazione social sulle pagine Facebook e Instagram di REM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *