Gino Strada

La perlustrazione di REM 25, la rivista dell’associazione REM Ricerca Esperienza Memoria, è solo all’inizio e, come annunciato all’uscita nelle edicole e nelle librerie, in queste settimane proponiamo frammenti di parole, pensieri, espressioni contenute tra le pagine.
Oggi uno scorcio sull’Editoriale.
Il testo che da sempre apre la rivista è una riflessione che di volta in volta apre una porticina, una via verso un paesaggio attuale, passato oppure futuro, sperando di movimentare i pensieri dei lettori.

Da poco è mancato Gino Strada. Una figura con uno spessore enorme che ha saputo creare azioni, cambiamenti, rivoli di connessioni tra l’umanità. Eppure, la notizia della sua morte ha prestato il fianco anche a parole aspre e odiose.
Il nostro Editoriale parte da Gino Strada e riflette sulla comunicazione. Sul suo potere enorme bellissimo e a volte devastante.
Soprattutto oggi la nascita, la vita e la morte delle notizie è social. Quanto questo possa essere un potenziale immenso e positivo, lo trovate a pag. 5 di REM.

“Sentiamo davvero il bisogno (e lo diciamo da questa piccola tribuna che resiste da un decennio e che ha fatto dell’educazione comunicativa un principio d’azione primario) di una ecologia della comunicazione, di un sistema che pur garantendo la massima libertà di espressione filtri tutto ciò che è pura feccia”.

Dove acquistare REM

REM è disponibile in tutte le edicole della provincia di Rovigo e si trova in vendita anche alle librerie Libri Appesi di Adria, Ubik di Rovigo di Piazza Vittorio e Fattoria ed Edera di Carta di Cavarzere. Si può anche richiedere tramite il sito di Apogeo Editore, a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *